Manuale di Vita

L’allungamento della speranza di vita delle persone con Sindrome di Down, comporta per un periodo di vita che le persone non essendo in grado di vivere autonomamente vengano affidate ad altre persone (fratelli, famigliari…) o enti (comunità alloggio, centri diurni …) dopo che i genitori non si possono più occupare direttamente di tutti gli aspetti vitali per i propri figli.

In una logica quindi di “dopo di noi” –“durante noi” è importante che molte conoscenze legate alla persona con Sindrome di Down non vadano perse. Tali conoscenze riguardano sia gli aspetti della salute che quelli degli affetti, degli interessi, dei gusti e delle abitudini, perché sia possibile rispettare al massimo le reali aspirazioni della persona.

Tale problematica non riguarda solo le persone con Sindrome di Down, bensì tutti coloro che hanno disabilità intellettive e quindi può essere utilizzato anche dalle famiglie con figli con altre disabilità.

Il “Manuale di vita” rappresenta lo strumento per genitori e famigliari per depositare il vissuto e le conoscenze che la persona non è in grado di esprime con il fine di tramandarli a chi se ne prenderà cura. In questo modo il genitore viene dotato di un supporto specifico in cui convogliare tutte queste informazioni, mentre per chi lo seguirà, sarà una fonte di conoscenza e di stimoli per costruire il percorso più appropriato per la vita della persona che di cui si sta prendedo cura.

 

Per chi ne volesse una copia, può richiederla in Associazione, se serve, possiamo spedirlo con un contributo all’Associazione.

Poichè vogliamo che questo strumento possa essere diffuso il più possibile possiamo fornire alle Associazioni, alle Istituzioni e agli Enti che volessero pubblicarlo, il documento modificabile con il programma QuarkXPress.

On gennaio 28th, 2009, posted in: News, Prima_pagina, Pubblicazioni Vivi Down by